Sunset Seiser Alm – Dolomiti – Alto Adige

after-sunset-seiser-alm-1000px-by-guerrini-stefano

Clicca sull’immagine per ingrandirla!

Vista delle Odle e del piz Duleda dall’Alpe di Siusi subito dopo il tramonto!

Come raggiungere questo posto: vedi indicazioni scritte in questo articolo

Spunti fotografici di base: questo altipiano offre inquadrature paesaggistiche a 360 gradi, si ha davvero l’imbarazzo della scelta nel creare un’inquadratura fotografica! Il suggerimento di base (ma non è una regola) è quello di dare una certa simmetria a ciò che si inquadra e soprattutto di non soffermarsi sui colori del tramonto. Se non siamo abituati a guardare il tramonto durante la vita di tutti i giorni, magari perché viviamo in città dove spesso il tramonto non lo notiamo, saremo naturalmente portati a fotografare i toni caldi della luce che colora le montagne e il cielo. Non fermiamoci a fotografare solo questo! Il tramonto è semplicemente un (bellissimo) palco, dobbiamo mettere su quel palco un soggetto!

In questa immagine ho cercato un doppio soggetto: due baite immerse nella fantastica luce che si ha subito dopo che il sole è tramontato!

Una cosa che suggerisco è di non tornare a casa subito dopo che il sole è sceso oltre la linea dell’orizzonte! Spesso la luce più bella e particolare, soprattutto in presenza di nubi in lontananza, si ottiene proprio dopo che il sole è tramontato! I toni caldi diventeranno freddi e i colori del cielo tenderanno all’azzurro / violetto!

Questa immagine è stata scattata senza cavalletto. Per scongiurare il micro mosso ho deciso di alzare il più possibile il tempo di esposizione e per fare questo ho impostato la fotocamera per ottenere una foto sottoesposta e ho alzato gli ISO portandoli da 100 a 800.

In questi casi avere un’ottica stabilizzata aiuta non poco, si possono recuperare anche 3 stop di luce! Ovvero, a parità di luce, si possono ottenere le stesse immagini senza micro mosso con un tempo che passa da 1/200 ad 1/50 circa.

Per evitare una foto mossa, il tempo d’esposizione va scelto sempre in base alla lunghezza focale che si sta utilizzando, sarà minore per valori maggiori di lunghezza focale!

prima-dopo-finale-by-guerrini-stefanoprima-dopo-raw-by-guerrini-stefano

Qui sopra un confronto dell’intero flusso di lavoro che viene diviso sempre in due parti. Prima fase per ottimizzare l’istogramma del file RAW e la seconda fase per ottimizzare toni, colori e dettagli.

Se vuoi conoscere di più sulle tecniche utilizzate per questo scatto o vuoi consigli su come ottimizzare le tue immagini o semplicemente vuoi visitare la zona qui fotografata, scrivimi a info@guerrinistefano.com

L’immagine è stata ridotta a 1000px verticali ma è disponibile anche in alta risoluzione per la stampa. Ogni riproduzione totale o parziale con qualsiasi mezzo senza consenso è vietata e sarà perseguita a norma di legge.

H o m e

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s